La storia

La Fralluca = Francesca e Luca.
Ci siamo conosciuti ed innamorati nel 1998, a Milano. Francesca pisana e Luca milanese, laureati in Economia e Commercio, lavoravamo entrambi nel mondo della moda e dellʼabbigliamento. Scoprimmo presto che avevamo in comune i nostri sogni nel cassetto, quello di una famiglia e quello di produrre vino, in Toscana, dove Francesca avrebbe voluto tanto ritornare. Da quel momento la nostra strada era tracciata. Il matrimonio, l’arrivo di Leonardo e poi quello di Isabella e la ricerca di un fazzoletto di terra dove mettere la nostra prima “vitina”.

Dopo tre anni di ricerche lungo la costa toscana, ci siamo innamorati di nuovo, di una collina a Suvereto, dalla cui cima, su una terrazza di un casale abbandonato, abbiamo cominciato a fantasticare del primo bicchiere del nostro vino. Innamorarsi di questo luogo è stato facile. Incantevole, con una magnifica vista sulle colline fino a Monteverdi e alle Cornate, dietro Massa Marittima, chilometri incontaminati di boschi e di macchia mediterranea, assolutamente selvaggio e intatto, romantico da togliere il fiato.

E così nel 2005 abbiamo cominciato, avvalendoci dellʼaiuto di un grande maestro come Federico Curtaz, che ci ha insegnato e ci sta insegnando tutto quello che sappiamo sulla viticoltura. La passione e lʼentusiasmo ci guidano ancora intatti, la gioia di poter lavorare con le nostre mani e con le nostre idee e la possibilità di poter toccare i risultati dei nostri sforzi ci ripagano sempre.